• "una attività scolastico / formativa programmata, collocata in ambiente di lavoro, con una presenza operativa non finalizzata alla produzione".
  • "una esperienza formativa in situazione e cioè nel vivo dei rapporti professionali, relazionali, sociali, organizzativi, che caratterizzano il contesto lavorativo".
  • "un periodo in cui gli alunni sono inseriti in aziende per svolgere mansioni lavorative legate al loro corso di studi".
  • "un evento formativo, attraverso il quale lo stagista esperimenta nella realtà concreta del lavoro il ruolo al quale viene formato o viene aiutato a comprendere l'organizzazione di contesti diversi entro i quali impara ad apprendere con modalità nuove".

  • La stagione degli stage estivi in azienda, per gli studenti del quarto e del quinto anno delle scuole secondarie superiori, è stata introdotta per la prima volta alla fine degli anni '60 dalla Commissione Scuola del Gruppo Giovani Imprenditori. Lo stage è stato creato per fare in modo che lo studente sia consapevole della differenza che esiste tra scuola e mondo del lavoro. La partecipazione agli stage è aumentata considerevolmente con il passare degli anni estendendosi a più indirizzi di studio, grazie alla collaborazione delle aziende, degli istituti e degli enti pubblici. Vedendo l'efficacia di queste esperienze sono stati introdotti alcuni stage all'estero.

    IL MONDO DELLO STAGE:
    Lo stage aziendale appartiene all'ampia esperienza dell'alternanza tra formazione e lavoro; chi fa stage viene a trovarsi quindi in una situazione la cui finalità formativa è in un contesto lavorativo. Allo stagista vengono proposte alcune delle condizioni tipiche del lavoro, ma essendo uno "studente" si trova in una condizione giuridico - sociale e psicologica diversa da quella del lavoratore. Durante la sua esperienza lo stagista deve saper prendere delle decisioni, individuare problemi, organizzare e progettare il proprio lavoro, comunicare e lavorare in squadra. L'obiettivo dello stage è quello di inserire nel curricolo scolastico esperienze lavorative a carattere formativo, con lo scopo di mettere in pratica i contenuti teorici studiati, verificare sul campo la scelta professionale e acquisire un'immagine più reale del mondo produttivo. Con quest'esperienza lo "studente" può rendersi conto delle sue capacità e delle sue carenze evitando così errori nella scelta del primo impiego. Tra l'azienda e lo stagista si viene a creare un rapporto libero da vincoli di subordinazione e di compensi; nonostante questo l'azienda deve fare in modo che lo stagista sia inserito nel contesto di lavoro durante il periodo programmato. Lo stagista inoltre deve abituarsi alla puntualità, alla precisione e alla responsabilità per creare un buon rapporto lavorativo. Nel periodo di permanenza in azienda, ogni stagista è seguito e valutato da due tutor. Per lo stagista diventano importanti le figure del tutor aziendale e del docente incaricato di seguire da vicino lo svolgimento dell'esperienza formativa in azienda. Tra il tutor aziendale e quello scolastico si deve creare un rapporto di chiarezza per quanto riguarda i compiti da affidare allo "studente", questo per far sì che il tutor aziendale possa accogliere e guidare lo stagista. Per il buon successo dello stage, il tutor deve inoltre: attribuire compiti di lavoro di un certo peso e di una certa manualità, scandire i tempi e le fasi di lavoro , prevedere momenti di riflessione sul lavoro svolto.

    Le fasi di realizzazione di uno stage sono essenzialmente cinque: osservativa, informativa, organizzativa, operativa e valutativa. La fase osservativa consiste nel valutare i comportamenti degli studenti durante il processo d'insegnamento - apprendimento con particolare attenzione alla motivazione allo studio. La fase informativa si basa sulla presentazione ai genitori e agli studenti delle finalità e modalità organizzative del progetto. La fase organizzativa è il momento in cui i docenti cercano di coinvolgere tutti gli studenti, compresi quelli privi di motivazione. La fase operativa è lo svolgimento dell'attività prevista, quindi l'inserimento dello studente in azienda. La fase valutativa è la verifica dei risultati dell'esperienza con una conseguente scheda di valutazione dell'andamento dello stage per ogni studente.